La visita

(Racconto breve di Paolo Giovannetti, dic. 2022)

Si era recato presto all’ufficio prenotazioni prestazioni sanitarie del suo distretto. Quando sul pannello luminoso era apparso il suo turno, si presentò allo sportello.

«Buongiorno, ho qui una prescrizione per una visita specialistica»

«Prego signore che controllo la disponibilità, ecco lei è fortunato c’è un posto libero il giorno 22 dicembre, alle ore 10.20 le può andar bene?»

«Sì perfetto, poco prima di Natale…»

«Bene, si presenti cinque minuti prima all’ambulatorio N.5 dopo aver effettuato il pagamento.»

«Grazie, buongiorno»

“Oggi è proprio un giorno fortunato, avere un appuntamento dopo solo quindici giorni dalla richiesta!” Pensò Osvaldo allontanandosi dall’ufficio prenotazioni, “e pensare che l’ultima volta ci vollero sei mesi per una ecografia.”

Venne il giorno in cui Osvaldo, si presentò all’ambulatorio specialistico per la sua visita. Era arrivato, quasi di corsa, giusto in tempo dopo aver pagato il ticket, e vide che davanti alla porta sostava un altro paziente. Gli venne spontaneo chiedere l’orario a quella persona. L’uomo magro e un po’ curvo gli rispose che il suo turno era per le 10 e trenta.

«Quindi tra poco tocca a me, visto che sono già passate le 10 e venti.» L’uomo un po’ curvo assentì aggiungendo che normalmente c’erano dei ritardi. Seduta in sala d’attesa una giovane signora con mascherina attendeva anch’essa accanto a quella porta. Osvaldo, sempre attento a non farsi sorpassare da nessuno, le chiese se aveva appuntamento dallo stesso specialista.

La signora rispose che nell’ambulatorio non c’era nessuno perché il medico stava operando suo figlio. A Osvaldo venne spontaneo pensare che ci sarebbe stato un certo ritardo sulla sua visita e soprattutto che nessuno lo aveva avvisato di questo imprevisto. Inoltre non immaginava che in quel luogo ci fosse pure una sala operatoria e comunque forse serviva solo per piccoli interventi  non impegnativi. Uno sguardo verso l’altro paziente in attesa gli diede la conferma di questa sua previsione.

L’attesa si prolungava, Osvaldo cominciava a spazientirsi e pensava: “ma guarda un po’ come rispettano gli orari questi qui!” Dopo circa quaranta minuti, da in fondo al corridoio comparve la figura di un camice bianco, seguito da un’infermiera. Era il medico che aveva appena eseguito l’intervento e che avvicinandosi alla signora seduta l’invitò a entrare nell’ambulatorio. Osvaldo chiese all’infermiera come mai non si erano premurati di avvisare, magari con un cartello, di questo ritardo nelle visite.

L’infermiera, rispose bruscamente che il medico non poteva prevedere la durata dell’operazione e occuparsi di attaccare un cartello, ma Osvaldo proruppe con un tono lievemente polemico:

«Non dò nessuna colpa a nessuno ma ritengo che in questi casi la struttura sanitaria dovrebbe avvisare di questi imprevisti!

Nel frattempo il medico aveva aperto la porta dell’ambulatorio facendo uscire il paziente appena operato e assicurando la madre che era andato tutto bene. Osvaldo si fece avanti insistendo che aveva un appuntamento alle dieci e venti. L’infermiera allora lo invitò a seguirla nello stesso corridoio da dove era uscito il ragazzo operato, dicendogli di infilarsi dei copri scarpe. Osvaldo a quel punto protestò mostrando il foglio che aveva in mano: «Io devo fare una semplice visita con lo specialista, guardi qui la prenotazione e l’orario!» L’infermiera prese il foglio, lo lesse e rivolgendosi calma verso Osvaldo:

«Senta, oggi lei non ha nessuna visita in programma. Qui c’è scritto che deve presentarsi qui alle 10 e venti ma ha sbagliato giorno, è per domani!»

Osvaldo guardò la prenotazione:  la data era 22/12/22 e quel giorno era il 21 e per scusarsi: «Spiacente, mi sono confuso con tutti questi “2”»

L’infermiera con un mezzo sorriso: «Va bene ma guardi, l’ambulatorio di oculistica è proprio qui di fronte…»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...